MONTEPRANDONE – Un brindisi al campionato di serie B concluso al quinto posto ad aprile e un altro, ancora più sentito, per Cristiano Giambartolomei, il portiere classe 1970 che dopo aver regalato una fetta così della sua vita alla pallamano decide di smettere.

Cena di fine stagione per l’Handball Club Monteprandone: prima squadra e dirigenti si sono ritrovati al ristorante Dimora di Bacco di Monteprandone. Ospite d’eccezione il neo sindaco Sergio Loggi, da sempre vicino alla società dei fratelli Romandini. E proprio il presidente, Roberto, nel corso della serata ha ringraziato i ragazzi e tutti i collaboratori per il torneo terminato poco meno di due mesi fa. Menzione speciale per Cristiano Giambartolomei che, dopo un anno e mezzo a Monteprandone, lascia per motivi fisici.

Giambartolomei, che nel corso dell’ultima annata ha lavorato pure nel settore giovanile di Chiaravalle e fatto parte dello staff tecnico dell’Area 6 (Marche-Abruzzo), dice addio alla pallamano dopo avere dato il meglio con la sua Luciana Mosconi Ancona: dal 1999 tre promozioni consecutive (serie C, B e A2).


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.