SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Altissima qualità delle immagini e riduzione del tempo d’esame grazie alla facilità di posizionamento del paziente che limitano il disagio e la sensazione di claustrofobia”.

Sono alcuni dei vantaggi del nuovo macchinario di risonanza magnetica aperta con alto campo, ad elevata intensità, inaugurata alla Casa di cura Stella Maris di San Bendedetto del Tronto. All’evento ha partecipato il presidente della Regione Luca Ceriscioli insieme alla vice Anna Casini. Grazie al macchinario, ha osservato, “i cittadini potranno avere alla Casa di cura Stella Maris un bel servizio. La struttura, convenzionata con il pubblico, si arricchisce di un’apparecchiatura tecnologicamente avanzata, a favore dell’area sud delle Marche, utile per i pazienti più grandi e più piccoli. Sicuramente è un investimento che darà la sua attrattività anche per gli abruzzesi, visto che siamo in una zona di confine”.

L’apparecchio utilizza un’innovativa tecnologia per digitalizzare le immagini e monta un magnete ad alto campo (1.2 Tesla).


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.