Cronaca partita: Leonardo delle Noci. Video e foto: Carlo Fazzini. Coordinamento e organizzazione Nazzareno Perotti e Giacomo Lauretti

SANT’ANTONIO: Luca Addarii 11, Antonio Sante Alfonsi 12, Samuel Alfonsi 8, Antonio Camilli 2, Davide Cinaglia 9, Guido Di Fabio 10, Luca Giuliani 7, Valerio Quondamatteo 3, Daniele Shkreta 4, Otello Vallorani Chiodi 1;

RAGNOLA: 1 Simone Capecci, 2 Devis Brandimarti, 3 Gimmi Siliquini, 4 Simone Salladini, 5 Fabrizio Gasparrini, 6 Marco Ottaviani, 7 Matteo Di Lauro, 8 Isidoro Mali, 9 Luigi Di Buò, 10 Luan Nespeca, 11 Stefano Toppi, 12 Marjo Plaku. All: Giovanni Procacci;

Risultato:

Marcatori: Davide Cinaglia (S) 9pt, Antonio Camilli (S) 12pt,  Antonio Camilli (S) 14pt, Antonio Camilli (S) 15pt, Shkreta (S) 20pt, Davide Cinaglia (S) 3st, Davide Cinaglia (S) 4st, Stefano Toppi (R) 5st, Luigi Di Buò (R) 6st, Antonio Camilli (S) 16pt, Luca Giuliani (S) 17st, Samuel Alfonsi (S) 18st

Ammoniti:

Espulsi:

Arbitro: Nicola Di Pierro

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si conclude la terza giornata del Trofeo Riviera Oggi con il match, nel girone C, fra Sant’Antonio e Ragnola al Centro Sportivo “Eleonora” di Porto d’Ascoli. I due quartieri hanno battuto i campioni in carica di Albula Centro e auspicano alla vetta solitaria della classifica.

Match iniziato, squadre motivate alla conquista dei tre punti e alla vetta solitaria. Sant’Antonio attacca e Ragnola si difende bene. Ragnola attacca e Sant’Antonio…si difende bene. Sintesi perfetta di un equilibrio vero in campo tra i due quartieri. Si prospetta una partita molto tirata, almeno in questo frangente. Ma al 9′ ci pensa Davide Cinaglia a spezzare l’equilibrio realizzando la rete dell’uno a zero per Sant’Antonio.

Ragnola ci prove più volte a raggiungere il pari ma sbatte contro Tony Alfonsi, portiere tutto ad un pezzo. E al 12′ subisce un gol fortunoso di Camilli: Sant’Antonio 2, Ragnola zero. E Camilli si ripete al 14′ con un bolide che si infila in porta senza troppe pretese: Sant’Antonio si porta sul tre a zero.

E un minuto dopo arriva il quarto gol: sempre Camilli, scatenato stasera. Ragnola frastornato, peccato perché l’avvio di partita era stato molto buono.

Quinto gol per Sant’Antonio con la firma di Shkreta che mette la palla in rete dopo un’azione travolgente di Camilli conclusa con un tiro che ha sbattuto sul legno prima di essere spinto in porta dal numero 4, siamo al 20′. Ragnola vicino al gol ma Tony Alfonsi dice ancora di no. E il primo tempo si conclude con il risultato di 5 a 0 per Sant’Antonio. Ragnola alla ricerca di un’impresa.

Al via la seconda frazione e Ragnola subito in avanti. Se i gialli vogliono sperare in una rimonta devono per forza attaccare. L’agonismo porta a qualche scontro di gioco duro ma il tutto avviene con correttezza e comunque l’arbitro è sempre pronto a placare, nel caso, gli animi. Cinaglia scatenato: tra il terzo e quarto minuto realizza la sesta e settima rete. Per Ragnola ora è durissima. Ma al 5′ arriva la rete con Stefano Toppi, la reazione che i gialli volevano e cercavano. E Di Buò, al 6′, sigla anche la seconda rete.

Sant’Antonio sembra aver tirato i remi in barca troppo presto e, infatti, ricomincia a giocare a ritmi più elevati. Ragnola non demorde ma il distacco, al momento, sembra ancora troppo netto e difficile da recuperare.

I minuti infatti scorrono e i verdi sembrano gestire il pallino del gioco senza rischiare. I gialli fanno girare la palla ma non è facile arrivare in porta con una difesa ben schierata. E, inoltre, la stanchezza dovuta ad un primo tempo ad altissimo ritmo comincia a farsi sentire. Al 16′ Camilli segna l’ottava rete e qualche secondo dopo Tony Alfonsi compie una bella parata: Sant’Antonio che blinda il match. Un minuto dopo Luca Giuliani sigla la nona rete e poco dopo Samuel Alfonsi segna il decimo gol. Ragnola alza bandiera bianca al 18′. Il tempo scorre senza ulteriori emozioni e fraseggi rilevanti. Arriva il fischio finale dell’arbitro. Sant’Antonio batte Ragnola 10 a 2 tra gli applausi, convinti, dei suoi sostenitori.

I verdi si confermano una squadra in salute e non si sono mai nascosti: vogliono il Trofeo Riviera Oggi. I gialli non replicano la precedente vittoria e dopo un inizio promettente si sono lasciati troppo andare.

Qui le dichiarazioni a fine gara

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.