SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sotto un bel sole ha avuto fine, il 3 giugno, una rassegna molto sentita e apprezzata in Riviera.

Si è conclusa con successo presso la Riserva della Sentina a San Benedetto del Tronto la seconda parte dell’evento finale di “Tino nel Mondo del RifiUtile – percorso didattico alla scoperta della raccolta differenziata”. Fortemente voluto dall’Amministrazione Provinciale insieme ai Comuni del Piceno, il progetto di Legambiente Marche è stato realizzato con la collaborazione di Ecoinnova e Picenambiente, per sensibilizzare i più giovani sul tema dei rifiuti. Alla festa finale dell’iniziativa, giunta alla III° edizione, sono intervenute le classi IIA, IIB e IIC della Scuola “Alfortville”, la IIA e IIB della scuola “Spalvieri” dell’I.S.C. Sud di San Benedetto del Tronto, le classi IC, IIA, IIB e IIIA dell’I.S.C. G. Leopardi di Grottammare e le classi IIA e IIB dell’I.S.C. Nord di San Benedetto del Tronto, per un totale di oltre 250 bambini.

Nel corso dell’evento, sotto l’attenta supervisione degli educatori di Legambiente, i giovani studenti hanno svolto numerose attività ludico-didattiche sul riciclo e presentato gli elaborati realizzati in classe durante l’anno incentrati sul riciclo della plastica. I volontari di Legambiente, inoltre, hanno ricordato ai piccoli allievi quanto sia importante non soltanto riciclare gli oggetti di uso quotidiano attraverso i sistemi di raccolta differenziata, ma anche contrastarne lo spreco riutilizzandoli o attraverso il riciclo creativo.

Il progetto quest’anno ha coinvolto 45 classi per un totale di circa 1000 allievi delle scuole della Provincia e si propone da tre anni di avviare un percorso di educazione degli studenti rispetto a tematiche di straordinaria attualità per il raggiungimento di una maggiore coscienza sulla salvaguardia dell’ambiente. Al termine dell’evento, alle classi che hanno partecipato al progetto è stato rilasciato un attestato di partecipazione. Alla famiglia Ferri, invece, è stata consegnata una targa di riconoscimento per la gentilezza e l’ospitalità nell’accogliere non solo l’evento finale del progetto ma anche i visitatori della Sentina.

Sono intervenuti Stefano Novelli, Consigliere Provinciale, Andrea Traini Assessore all’Ambiente del Comune di San Benedetto del Tronto, Francesca Pulcini, Presidente di Legambiente Marche, Marco Ciarulli di Legambiente Marche, Sisto Bruni Kessili De Berardinis, rispettivamente presidente e vicepresidente del circolo Legambiente “Lu Cucale” di San Benedetto del Tronto, Leonardo Collina, Amministratore Delegato Picenambiente. Hanno inoltre partecipato: Ado Evangelisti, dirigente scolastico ISC SUD San Benedetto del Tronto, Giuseppina Carosi, DS dell’ISC NORD San Benedetto del Tronto e Luigina Silvestri, DS dell’ISC “G. Leopardi” Grottammare. L’iniziativa si è svolta con la preziosa collaborazione del circolo Legambiente di San Benedetto del Tronto, del CEA “Ambiente e Mare” e della Fattoria Ferri.

“La bellissima iniziativa di oggi testimonia il valore di questo progetto e il lavoro partito dalle scuole con l’obiettivo di coinvolgere le famiglie e gli amministratori per migliorare la raccolta differenziata – ha commentato Francesca Pulcini, Presidente di Legambiente Marche – un impegno importante che tutto il territorio sta portando avanti e che si nota dal miglioramento della percentuale di raccolta differenziata. Ringraziamo la Provincia di Ascoli Piceno per averci sostenuto in questo importante progetto, Sisto Bruni e Kessili De Berardinis del circolo Legambiente di San Benedetto del Tronto per lo straordinario supporto e la Fattoria Ferri per l’ospitalità che ci ha riservato durante questa splendida iniziativa”.

“Si rinnova l’apprezzamento per una sinergica cooperazione stabilita tra la Provincia e Legambiente Marche – ha dichiarato il Consigliere Provinciale Stefano Novelli – che ha concorso a promuovere una sempre e più spiccata attitudine ambientale delle giovani generazioni educando gli allievi alla tutela e valorizzazione delle qualità paesaggistiche e ambientali del territorio provinciale. E’ fondamentale sensibilizzare le conoscenze delle nuove generazioni sulle opportunità del riuso e dell’economia circolare radicando sempre più la volontà di porre in atto prassi sostenibili e virtuose. Ricordo – ha concluso Novelli – che dal 2007 la Provincia di Ascoli Piceno figura nella ‘Recep’ ossia la Rete Europea degli enti locali e regionali per l’attuazione della Convenzione Europea del Paesaggio”.

Il Presidente della Provincia Sergio Fabiani ha indirizzato un messaggio di apprezzamento per l’iniziativa sottolineando “la valenza di questo progetto che consente alle giovani generazioni di rendersi protagoniste fin da subito per un futuro sostenibile del territorio dove economia ed ambiente possano coesistere ed essere veicolo di opportunità e sviluppo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.