GROTTAMMARE – Il lungomare diventa sempre più verde. Circa quaranta sono le nuove palme piantate prima dell’inizio della stagione estiva.

Con Deliberazione di Giunta Comunale n. 94 del 18 aprile 2019, infatti, sono stati conferiti specifici indirizzi amministrativi al responsabile della sesta area, il geometra Piergiorgio Butteri, per l’esecuzione di interventi di riqualificazione del lungomare A. De Gasperi, Lungomare della Repubblica e Viale Colombo.

Gli interventi di riqualificazione sono così distinti:

  • Carotatura delle ceppaie radicali di palme site sul Lungomare A. De Gasperi, Lungomare della Repubblica e Viale Colombo
  • Fornitura e messa a dimora di palme del genere Phoenix e Washingtonia sul Lungomare della Repubblica e Viale Colombo
  • Potatura delle palme (Phoenix e Washingtonia) del Lungomare della Repubblica e Viale Colombo

I lavori sono stati affidati a ditte operanti nella zona per un importo complessivo di 23.596,40 euro.

La messa a dimora delle essenze arboree ha riguardato in totale 40 piante: 36 palme, 2 ligustri e 2 oleandri albero.

Di queste piante, 25 esemplari sono stati donati da alcuni vivaisti locali (20 Washingtonia, 1 Dattiliphera, 2 ligustri, 2 oleandri albero).

L’Amministrazione comunale ringrazia i vivaisti Balestra Francesco, Brutti Nicola, Marconi Gino, Marconi Giuseppe, Santori Pino e Voltattorni Gianni. In particolare, l’assessore Bruno Talamonti afferma: “Ogni volta che ho bisogno di essenze arboree mi rivolgo a loro e so che loro ci sono”.

“L’ abbiamo fatto per un riconoscimento all’amministrazione e per amore del Paese” rispondono i vivaisti che si dichiarano soddisfatti per il trend positivo che quest’anno ha registrato il settore.

“Anche quest’anno cerchiamo di rendere vero l’appellativo “Riviera delle Palme” – sostiene il sindaco Enrico Piergallini – riducendo le ferite che il punteruolo rosso ha lasciato sul nostro lungomare. Non avremmo potuto ripiantare queste essenze senza il lavoro e la generosità dei vivaisti. Per una palma pagata dal comune ce ne hanno regalata un’altra”.
“Adesso stiamo accelerando per la decespugliazione, rimandata per la pioggia che fa crescere l’erba a vista d’occhio. Stiamo lavorando con operai e maestranze esterne, come la PicenAmbiente, a cui è stato affidato l’incarico in tre zone della città” aggiunge il primo cittadino.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.