Uno sguardo sulla Via Crucis, ripercorrendo, poeticamente, la Passione di Cristo, contemplando insieme una coerenza stilistica e una mobile fantasia: questo è “Passio. Con gli occhi degli altri”, nuova fatica letteraria di Alessandro Pertosa, filosofo, poeta e intellettuale di Rotella. Il libro, appena edito da Carta Canta, è accompagnato da una prefazione di Davide Rondoni e illustrazioni di Giuliano Del Sorbo e sarà disponibile nelle librerie entro un paio di settimane.

Di seguito riportiamo l’inizio della prefazione di Rondoni: “Passio. Con gli occhi degli altri. Il testo di Alessandro Pertosa è avvolgente, ritmico, magmatico, convoca molte questioni. La folla della Via Crucis, quell’iniziale diluvio di sguardi, per così dire, si ingrossa, trascina anche pensieri e questioni impossibili in una scena ebraica di quell’anno. Perché Pertosa accetta fino in fondo la questione della via crucis. Non la si può descrivere o ricostruire. Deve solo riaccadere, per ciascuno, contemporanea. Per questo Pertosa, filosofo poetante, convoca sulla via dolorosa le questioni di una necessità personale e epocale, la necessità di un Vangelo, un annuncio, radicale e attuale e sproporzionato alle pretese del pensiero moderno”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.