TERAMO – Criminale solitario in azione all’alba del 23 maggio. E’ successo questa mattina, intorno alle 5.30 a Teramo nei pressi di Ponte San Ferdinando. 

Un trentenne, a bordo del proprio furgone e diretto ad esercizi commerciali per le consegne, giunto nelle vicinanze del “Bar Crispi” ha notato un giovane che improvvisamente ha attraversato la strada con il braccio teso verso di lui impugnando una pistola.

Il conducente del furgone, fortemente spaventato, ha cercato di allontanarsi velocemente, anche notando dallo specchietto retrovisore che il giovane lo rincorreva a piedi, sempre puntando l’arma contro il veicolo, per poi deviare all’interno della stazione ferroviaria vista l’impossibilità di raggiungere il mezzo.

E’ stato così allertato il 113 ed una Volante che stava transitando in via Po, acquisita la sommaria descrizione, è riuscita ad individuare e fermare il giovane nei pressi di un supermercato di via Pannella, non dopo aver adottato tutte le misure di sicurezza necessarie.

Il malvivente, una volta immobilizzato, è stato trovato in possesso di una pistola giocattolo priva del previsto tappo rosso. In una tasca interna del giubbino anche un passamontagna di colore nero.

Tratto in arresto per tentata rapina vista la dinamica dei fatti,  il 30enne protagonista, dimorante a Teramo,  è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica che ha stabilito il trasferimento in carcere.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.