CUPRA MARITTIMA – Bufera nel Partito Democratico cuprense per una annunciata visita della vicepresidente regionale del Pd Anna Casini, nella giornata odierna, mercoledì 22 maggio, a pochi giorni dalle elezioni amministrative (dove il partito però non sarà presente), Giuseppe Piscioneri.

“Come segretario del Pd cuprense prendo atto che il 22 maggio il vice presidente della Regione Marche Anna Casini sarà a Cupra Marittima per discutere di scuola e di barriere ferroviarie. Mi rammarico ancora una volta di non aver ricevuto alcun invito a partecipare, né da estendere agli iscritti e simpatizzanti del partito. Trattandosi di argomenti che interessano l’intera comunità cuprense, in concomitanza con le prossime elezioni amministrative, mi sarei aspettato almeno che l’invito fosse esteso a tutti i candidati sindaci. Ad oggi non mi risulta che questo sia accaduto” scrive Piscioneri.

“Ribadisco che il locale circolo del Pd si è espresso per non sostenere alcun candidato. Sembrerebbe però che per alcuni le elezioni cuprensi siano lo strumento per favorire alleanze e candidature per le prossime elezioni regionali del 2020. Dello svolgersi di tale appuntamento non sembra essere stata coinvolta neanche l’uscente amministrazione comunale, per spiegare quello che è stato già fatto in materia, dato che si è fortemente impegnata e spesa sui temi trattati nell’incontro in oggetto, oltre che appartenere con alcuni suoi componenti allo stesso partito della vice presidente Casini” continua.

Il segretario termina così: “Le scelte politiche del locale Pd cuprense sono state nei fatti impossibilitate da quelle che sembrano strategie ed indirizzi pensati e messi in atto altrove. A mio avviso chi sarà penalizzata è la cittadinanza cuprense, che avrà di conseguenza un’offerta amministrativa limitata. Tenuto conto di quanto accaduto in questi mesi, mio malgrado, ritengo opportuno non rinnovare la tessera del partito e di conseguenza presentare a stretto giro le mie dimissioni da segretario del circolo cuprense”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.