ACQUAVIVA PICENA – L’Unione fa la forza. La Banca del Piceno e Confindustria Centro Adriatico hanno firmato, lunedì 20 maggio presso la sede della Banca del Piceno, ad Acquaviva Picena, un accordo di collaborazione, alla presenza del Presidente di Confindustria Centro Adriatico Simone Mariani, del Direttore Generale Giuseppe Tosi e del Vicedirettore Corrado Alfonzi, del Presidente della Banca del Piceno Aldo Mattioli, del Direttore Generale Franco Leone Salicona e del Direttore Crediti Luigi Fioravanti.

L’accordo viene stipulato tra due realtà fondamentali per il tessuto economico del territorio che, nel recente passato, hanno avuto un percorso parallelo di sviluppo: la Banca del Piceno tramite la fusione tra Bcc Picena e Banca Picena Truentina e Confindustria Centro Adriatico tra Confindustria Ascoli Piceno e Fermo, il che porta ad una quasi totale coincidenza dell’ambito operativo territoriale e del bacino d’utenza delle imprese servite.

“Riteniamo – ha dichiarato il Direttore Generale della Banca del Piceno, Franco Leone Salicona – che questo accordo sia un tassello importante nel più ampio progetto di potenziamento della nostra capacità di essere protagonisti della crescita del territorio, in questo caso a sostegno delle imprese associate”.

“Si tratta di un accordo voluto e necessario – ha dichiarato all’atto della firma il Presidente di Confindustria Centro Adriatico Simone Mariani – per suggellare l’intesa e l’unione tra due realtà fortemente rappresentative del territorio che possono appunto, attraverso un’intesa forte ed un dialogo costante, contribuire allo sviluppo ed al supporto di molti progetti imprenditoriali ed economici. La Banca del Piceno ha dimostrato sensibilità, ci è stata vicina in alcuni casi specifici d’investimento ed oggi, dunque, abbiamo voluto rafforzare ancora di più questo tipo d’intesa, confidando nel fatto che saranno molteplici le opportunità che insieme potremo cogliere”.

Nello specifico, l’accordo di collaborazione prevede che Confindustria predisporrà alla Banca del Piceno un documento di presentazione delle aziende associate, che si avvarranno del servizio gratuito Bancopass, contenente dati qualitativi e quantitativi.

La Banca del Piceno lo utilizzerà come elemento fondamentale di valutazione nell’ambito dell’iter istruttorio. Questo accordo permetterà alle imprese di ottenere risposte celeri dalla Banca del Piceno, entro massimo 30 giorni dal ricevimento della richiesta.

Per ricevimento della richiesta si intenderà la data di ricezione del Fascicolo Informativo ‘Modello di Presentazione Aziendale’ completo di tutti gli elementi di valutazione necessari.

Nel caso l’istruttoria dovesse prolungarsi, la Banca del Piceno ne comunicherà all’azienda la causa e continuerà a mantenerla informata sullo stato della richiesta.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.