SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Attorno al futuro societario della Samb regna l’incertezza: Franco Fedeli vuole cedere la proprietà e nell’attesa di capire se il patron romano troverà un acquirente i tifosi si chiedono quali saranno le prospettive sportive della compagine rossoblu.

Tante sono le domande che si fanno i tifosi a riguardo, comprese quelle più “oscure” e angoscianti che negli anni la piazza, suo malgrado, si è abituata a conoscere. In questo mare di incognite proviamo a ragionare allora sui calciatori su cui il progetto tecnico della Samb potrebbe ripartire, speriamo tutti in Serie C.

I CONTRATTI IN SCADENZA IL 30 GIUGNO. Nella rosa di 25 giocatori ben 13 si libereranno a parametro zero il 30 giugno: si tratta dei portieri Sala e Rinaldi, dei difensori Biondi, Fissore, Cecchini, D’Ignazio e Celjak poi Signori, Ilari e Caccetta in mezzo al campo e ancora Russotto, Calderini e Stanco davanti. In teoria sono tutti destinati a fare le valigie ma alcuni di loro potrebbero pure decidere di restare, negoziando last minute un nuovo accordo: pensiamo ad esempio a Biondi, autore di una bella stagione all’esordio tra i professionisti e che potrebbe sentirsi per questo motivo legato alla piazza oppure a Ilari che quest’anno, qui, è stato protagonista di una delle sue migliori stagioni in assoluto, anche in termini di gol.

I CALCIATORI LEGATI ALLA SAMB FINO AL 2020 (O OLTRE). Ci sono poi 12 giocatori che sono legati alla Samb da contratti che scadono nel 2020 o oltre e che in teoria in Riviera dovrebbero rimanere anche l’anno prossimo anche se tutto o quasi dipenderà dagli sviluppi societari. I contratti in scadenza nel giugno 2020 sono quelli di Pegorin, Zaffagnini, Bove, Rocchi, Di Massimo e De Paoli. Un accordo fino al 2021 invece ce l’hanno Miceli, Di Pasquale, Rapisarda, Brunetti e Panaioli. Infine l’unico calciatore con un contratto in piedi fino al 2022 è Luca Gelonese. 

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.