SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I comitati di quartiere di San Benedetto vogliono incontrare Luca Ceriscioli per parlare del nuovo ospedale del Piceno e in generale delle esigenze e dei problemi della città in tema di Sanità. Una delle richieste, ormai nota e avallata un po’ da tutta la politica locale compreso il sindaco Piunti, è quella di avvicinare la sede del nuovo ospedale da Pagliare e Monteprandone.

Le trattative per mettere a tu per tu il Governatore con i presidenti dei 16 quartieri della città sono in piedi con il consigliere regionale e capogruppo Pd in Regione Fabio Urbinati anche se, prima delle europee, potrebbe essere difficile organizzare il faccia a faccia vista la fitta agenda di impegni di Ceriscioli durante questa campagna elettorale. “Entro una settimana vorremmo avere una risposta da Urbinati” ci dice Alfredo Isopi (rappresentante dei quartieri) “vogliamo sapere se Ceriscioli ci incontra”

In ogni caso, a quanto, pare i quartieri starebbero pensando di organizzare una eclatante manifestazione pubblica, probabilmente un corteo, per le strade della città. “Ci stiamo pensando” dice sempre Isopi ” e in sinergia con il comitato vogliamo anche denunciare alla corte dei conti l’attuale situazione della Sanità”. Poi un’altra rivelazione: “Se non ci stanno a sentire organizzeremo dei bus ogni volta che si riunisce il consiglio regionale, andremo lì a protestare”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.