SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato pomeriggio ad Ascoli Piceno, le ragazze di Prima Divisione Femminile hanno perso per 3-0 la “bella” contro la Libero 1984, retrocedendo in Seconda Divisione. Primi due parziali (25-23 e 26-24) sofferti per le padroni di casa, favorite da un arbitraggio non all’altezza, specie nel finale di prima frazione. Nel terzo set le ascolane, anagraficamente tra le più esperte del campionato, hanno avuto la strada spianata (25-12), cogliendo il momento di difficoltà psicologica delle giovanissime rossoblu, autrici comunque di una grande prestazione a dispetto del verdetto visto in campo e di alcuni infortuni che hanno decimato la rosa.

In sintesi, questa è stata la cronaca dell’incontro, terminato con grandi lacrime di delusione e con l’amaro sapore della retrocessione. Ingredienti principali il grande cammino delle ragazze di Medico da una parte e un campionato provinciale, a detta di alcuni addetti ai lavori “a tecnica libera”, dall’altra, specie per l’organizzazione anagrafica delle compagini.

Un sapore amaro annullato dal grande campionato che le rossoblu hanno svolto in questa stagione. Maria Angelini Bracciani, Giulia Castelletti, Maria Sole Novelli, Giada Pulcini, Paola Vecchione, Sara Bevilacqua, Gaia Ubaldi, Gaia Giavelli, Iris Elezi, Margherita Fanesi, Giorgia Tonoli, Giada Guidotti, Pelliccioni Aurora e Pjetri Aurora, sono state le protagoniste di questa stagione, allenate attentamente e competentemente da Maurizio Medico.

Alle rossoblu un grazie per un campionato chiuso agli spareggi salvezza (al sesto posto), ma a pochi punti dal terzo posto. Un campionato in cui le rossoblu hanno dato filo da torcere a tutte le avversarie, anche a chi ha vinto. Un campionato in cui queste giovanissime ragazze, reduci da eccellenti traguardi con le squadre Under, hanno ben figurato e che alimenteranno il futuro del movimento pallavolistico al femminile.

Non solo bel gioco, ma anche un fair play da ragazze mature, dimostrato anche nella “bella” di sabato. Un’altra positiva pagina di un campionato negativo e sfortunato sul campo, ma bello e formativo in generale, un’ottima base per ripartire il prossimo autunno, con nuovi innesti provenienti dalle squadre Under e qualche ragazza che farà il salto in prima squadra.

Infine, la Federazione Italiana Pallavolo, su segnalazione del tecnico federale Luca Pieragnoli, ha selezionato venti ragazze all’Attività di qualificazione femminile nazionale di Formello (Roma), tra cui la rivierina Nausicaa Acciarri. Nausicaa compirà questa esperienza il 13 maggio, nella località nota per ospitare gli allenamenti della Lazio.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.