SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il dialetto sambenedettese svelato ai ragazzi delle scuole. E’ l’iniziativa partita nei giorni scorsi che ha visto alcuni rappresentanti del Circolo dei Sambenedettesi raggiungere la scuola Miscia, nel quartiere di San Filippo Neri, per incontrare gli alunni delle quarte A e B con la collaborazione delle insegnanti Fiammetta Pagliara e Rita Marconi.

L’iniziativa, nata da un’idea del responsabile dell’archivio storico comunale Giuseppe Merlini, ha così visto Benedetta Trevisani, Giancarlo Brandimarti, Nazzarena Prosperi e Marilena Papetti incontrare i giovanissimi studenti al fine di diffondere la conoscenza del dialetto.
«Non ci siamo presentati come insegnanti – spiega la professoressa Trevisani – ma abbiamo parlato con loro e risposto alle loro domande introducendoli al dialetto locale attraverso la lettura di alcune favole di autori classici tradotte in sambenedettese da Divo Colonnelli e da noi raccolte nel libro “Vottalà”».
I ragazzi sono stati letteralmente rapiti dall’argomento ed hanno interagito con entusiasmo con i quattro rappresentanti del Circolo, offrendo interpretazioni e chiedendo spiegazioni su questa o quella parola e, soprattutto, sulla storia del dialetto nostrano.
Un’iniziativa di preservazione delle tradizioni locali che il Circolo ha in animo di ripetere vista l’importanza dell’argomento e il grande interesse che il dialetto sambenedettese ha suscitato nei ragazzi.

Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.