SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Non affrontare questa partita col piglio giusto non sarebbe il viatico migliore per arrivare alla partita del 12 maggio”. Giuseppe Magi ha le idee chiare in vista di Fermana-Samb in programma domani alle 15. Non perdere permetterebbe alla Samb di sopravanzare i canarini e migliorare la posizione di ingresso nei playoff.

Con Rocchi, in diffida, e Gelonese non convocati (con loro neppure i lungodegenti Di Pasquale e Zaffagnini) i rossoblu partono con 21 giocatori. “Gelonese e Rocchi hanno guai muscolari recuperabili e non vogliamo rischiarli in vista della partita del 12 maggio. D’Ignazio invece ha un’infiammazione all’anca ma parte lo stesso, è possibile una staffetta con Cecchini, pure lui tornato in gruppo” spiega il mister.

“Mi aspetto una partita importante della Samb, dipende molto dalla mentalità che ci mettiamo, che deve essere sempre quella di andare in campo per vincere. Non mi piacciono gli alibi” continua Magi “chi scende in campo se la deve giocare al massimo, non voglio sentir parlare di partita importante o non importante perché bisogna creare una mentalità in vista dei playoff”.

L’obiettivo sembra proprio quello di “allenarsi” in vista dell’offseason (“dobbiamo giocare come se fossero i playoff e sarà una partita maschia proprio come quella del 12”) anche se la Samb non sa di preciso che posto occuperà nel tabellone di ingresso ai playoff. “Noi sappiamo di poter influenzare con la gara di domani l’8^, la 9^ e la 10^ posizione, il resto dipende da altri (se infatti il Monza dovesse vincere la finale di Coppa e la Samb vincere con la Fermana senza che il Vicenza vinca si potrebbe accedere addirittura al settimo posto ndr.).

 

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.