GROTTAMMARE – Non necessariamente competitivi, ma cooperativi e accoglienti, per dare un senso all’economia (o a ciò che ne resta), al lavoro, alle professioni: è al suo terzo appuntamento “Personal Branding”, edizione 2019, con un sottotitolo ironico che vuole far riflettere, “Ciascuno è perfetto”.

Sabato 4 maggio alle 16, presso l’Ospitale delle Associazioni di Grottammare (Paese Alto), avrà luogo un incontro dal titolo “In forma e azione – Il benessere della persona tra «fine del lavoro» e potenzialità inespresse”, a cura di Alessandro Pompei (Segretario Generale Fiom Cgil Ascoli Piceno) e Marina Mariniello (counselor); per “informarsi, formarsi, tornare in forma, passare all’azione”.

Che ne è del lavoro? Esiste ancora? In quali forme accettabili? E, paradossalmente, è ancora utile a chi si sveglia al mattino per chiudersi in una scatola invece che scegliere di partire per una salutare passeggiata?

Da anni il lavoro non è più una chiave che apre la porta della realizzazione personale, ma in tanti, troppi casi, si rivela come un ambito della vita che causa frustrazioni e svogliatezza, rimpianti e risentimenti. I “lavori” residui, quelli sopravvissuti alle crisi e ai licenziamenti, sono spesso meccanici, spersonalizzanti, precari e malpagati, vuoti di significato.

Per far sì che il dialogo interiore di chi lavora non sia più la bestemmia, ma la fiducia, è necessario che si torni a considerare le persone che lavorano come esseri umani, e che si dia voce alle loro esigenze e ai loro bisogni: empatia e ascolto porterebbero benefici sia alle aziende che ai loro collaboratori, finalmente fuori da un circolo vizioso che genera, in tutti, insicurezza e vulnerabilità.

L’edizione di quest’anno, denominata appunto “Personal Branding 2019 – Ciascuno è perfetto”, intende proseguire nel solco già tracciato negli anni precedenti, proponendo, fra gli altri, incontri dedicati ad ambienti ludici e formazione, ai libri, alla valorizzazione di aree e risorse trascurate, e fornendo tracce e percorsi critici sul rapporto fra se sessi e la tecnologia.

L’incontro “In forma e azione” sarà curato dall’Associazione Culturale Blow-Up nell’ambito del Progetto Tillandsia, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Grottammare (Assessorato alla Cultura; Assessorato alle Politiche Giovanili), con la Fiom Cgil di Ascoli Piceno e con numerosi partners pubblici e privati.

Ingresso libero con tessera dell’Associazione Culturale Blow-Up al costo ridotto di 5 euro.

Info: 380.6421779 / tommaso.laselva@gmail.com / fb: personal branding me and sharing economy


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.