SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La dirigente del Comune di San Benedetto Catia Talamonti ha firmato ieri, 30 aprile, una determina contenente un avviso per la consultazione preliminare ai fini della concessione del Riviera delle Palme. In parole povere da Viale De Gasperi ci si prepara a emettere un bando pubblico per la gestione dello stadio.

L’atto si inserisce all’interno di una “querelle” avanzata lo scorso 23 marzo quando, durante il consiglio comunale, Bruno Gabrielli dall’opposizione fece notare come per l’impianto di Viale Dello Sport si fosse proceduto al terzo affidamento diretto consecutivo senza, ancora, l’emissione di alcun bando pubblico col consigliere che prefigurava possibili conseguenze con la Corte dei Conti.

In realtà lo stesso atto dirigenziale firmato ieri e pubblicato sull’Albo Pretorio del Comune (clicca qui) tende, nei suoi contenuti, in qualche modo a scacciare eventuali ombre, avanzate come detto da parte dell’opposizione, sulla procedura finora seguita visto che si quantifica il valore della concessione prorogata con affidamento diretto fino al 31 agosto sotto ai 40 mila euro, cifra che per la legge è il tetto massimo oltre il quale serve obbligatoriamente un bando pubblico. Nello stesso documento si spiega anche che, negli intenti degli uffici, l’affidamento diretto era solo uno strumento temporaneo messo in piedi nell’attesa di espletare il bando stesso.

Ovviamente l’intera vicenda è legata al futuro societario della Samb. Appare chiaro infatti che toccherà alla proprietà della società rossoblu rispondere al bando, qualunque essa sia, Fedeli o non Fedeli, quando arriverà la data del 31 agosto, il giorno in cui la vigente proroga alla concessione scadrà.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.