GROTTAMMARE – Atto finale per il Concorso Letterario Città di Grottammare, organizzato dall’associazione Pelasgo968 e che ha visto la definizione dei vincitori per le varie categorie tra circa 800 opere ricevute da 500 autori. Un concorso che ormai ha raggiunto una dimensione nazionale.

Vincitori sono Raffaella Milandri (Prima classificata nella sezione romanzo/saggio), l’abruzzese Luca Mastrocola (Miglior giovane narratore), Giorgio Massi di Ascoli Piceno (Miglior autore locale), Enrico Maria Marcelli di Martinsicuro (Miglior Giovane Poeta), Rita Armanda Bigi di Ancona (Miglior autore marchigiano), Angelo Tartabini di Macerata (Premio Speciale alla carriera), Teresa Orsini (Premio speciale all’editore).

Le prime tre classificate nella sezione Narrativa sono Raffaella Milandri, Annalisa Fabbri e Monica Profumo.

Tra i componenti della giuria il presidente della Pelasgo 968, Gianmario Cherubini, con il vice presidente e segretario del Premio Città di Grottammare, Giuseppe Gabrielli, Gianfilippo Di Benedetto, presidente della Omphalos, e Lorenzo Marcelli, titolare della Ernesi laboratorio cosmofarmaceutica di San Benedetto, partner sponsor della Pelasgo.

La fase conclusiva del Concorso si svolgerà giovedì 2 e venerdì 3 maggio, con due incontri culturali alla Sala consiliare di Grottammare. Giovedì 2 maggio il tema è “I modelli cinematografici incontrano la letteratura”, alla sala consiliare di Grottammare, con il regista Agostino Vincenzi, lo storico del cinema e giornalista Paolo Montanari, il critico Antonio Tricomi.

Venerdì 3 maggio, sempre nella sala consiliare, “Raffaello e Leopardi, l’immagine e il verso”, con Silvia Cuppini, critica d’arte, il giornalista Paolo Montanari e Salvatore Ritrovato, professore di letteratura.

Tra le varie collaborazioni dell’Associazione Pelasgo 968 si segnala quella con Omphalos tale collaborazione si è sviluppata nel corso degli ultimi tre anni attraverso l’istituzione di una sezione specifica del Concorso Letterario Città di Grottammare dedicata ad opere con tema l’Autismo, iniziativa che ha riscosso un ottimo successo e ha visto la presentazione di decine di opere di importanti Autori.

Il Concorso Letterario Città di Grottammare giunge quest’anno alla decima edizione in un crescendo qualitativo e quantitativo nel corso degli anni.

Le ultime edizioni hanno visto come Presidenti onorari il giornalista e scrittore Massimo Fini e nelle ultime tre edizioni il Poeta Franco Loi, forse il più grande poeta italiano vivente.

Il concorso ha visto la partecipazione di importanti Case Editrici come la Einaudi e di studiosi e saggisti di livello internazionale come il professore Del Pero, vincitore dell’ultima edizione per il saggio edito. Il concorso si propone fra le sue precipue finalità quello di scoprire nuovi giovani talenti oltre che celebrare autori già consacrati da critica e pubblico avvalendosi di una giuria di 12 elementi composta dai nomi di notevole spessore culturale provenienti da tutte le zone d’Italia.

Gli ultimi anni hanno visto inoltre il patrocinio oltre che dei vari enti territoriali e politici come la Regione Marche e la Provincia di Ascoli Piceno, il Consiglio Nazionale dell’ordine dei Giornalisti e da sette anni del Centro Nazionale di Studi Leopardiani con la quale è stato sottoscritto un protocollo d’intesa per intraprendere iniziative comuni nell’ambito territoriale regionale e non solo.

Tutto ciò dimostra l’autorevolezza conseguita sul campo da parte della Pelasgo 968 impegnata da ormai tre anni nell’organizzazione di una festa della scrittura che precede di una settimana le premiazioni del Concorso Letterario.

Di questi ultimi giorni è inoltre l’ingresso in giuria come Presidente della sezione narrativa/saggistica il famoso giornalista e critico letterario Filippo La Porta. Inoltre la Fondazione Carisap da questa edizione ha ritenuto di dover appoggiare l’iniziativa, ritenendola meritevole e di alto profilo culturale.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.