CUPRA MARITTIMA – Un cuprense d’oltreoceano ai massimi livelli del calcio argentino e mondiale. Stiamo parlando di Daniel Angelici, attuale presidente del Boca Juniors, blasonatissima formazione argentina che, a livello mondiale, è la più titolata in assoluto assieme a Real Madrid e Milan.

Angelici, questa mattina, domenica 28 aprile, è stato omaggiato proprio a Cupra, dove, in Municipio, ha ricevuto le congratulazioni del sindaco Domenico D’Annibali, del presidente della Cuprense Claudio Stipa e degli assessori Roberta Rossi e di Alessandro Carosi.

Per capire il ruolo di Angelici, è la persona che  ha esaudito quattro anni fa la volontà di Carlos Alberto Martìnez Tevez che, dopo l’esperienza con la Juventus, ha chiesto di tornare nella squadra della quale è tifoso da sempre. Non fu un’impresa facile in tutti i sensi.

Il nonno paterno del massimo dirigente della formazione argentina oltre che vice presidente della federazione (Afa), nonché figura molto importante della nazionale albiceleste, è di Cupra Marittima, della quale Daniel Angelici è orgogliosamente cittadino onorario.

Nell’incontro che ha avuto con le autorità comunali abbiamo avuto il piacere di conoscere una persona molto disponibile e attaccatissima alle proprie origini come raramente capita. Specialmente tra chi ha ottenuto successo e fortuna in altre nazioni. Cosa che è facile intuire nel video del nostro Gian Marco Marconi.

Ci ha fatto piacere conoscere nella circostanza lo storico di Camerano, Fiorenzo Santini, che gli ha ricordato particolari inediti e che anche il più grande calciatore del mondo in questo momento, Messi, è di origini marchigiane, esattamente di Porto Recanati.

Non potevamo non approfittarne per un’intervista esclusiva nella quale Daniel Angelici parla di Sambenedettese Calcio.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.