SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Per il 74° anniversario della Liberazione d’Italia, una cerimonia a suon di musica si è svolta a San Benedetto.

In viale Secondo Moretti, è avvenuta la deposizione delle corone di alloro ai Monumenti ai Caduti, alla presenza del sindaco Pasqualino Piunti, della Giunta e delle forze dell’ordine, sulle note dell’inno di Mameli e della canzone del Piave.

Ad aggiungersi al momento del ricordo, l’esecuzione di “Bella Ciao”, simbolo partigiano, da parte dell’Anpi.

Quindi, in un corteo allietato dalla musica del Concerto bandistico “Città di San Benedetto del Tronto” con il gruppo majorettes, le autorità si sono dirette verso alla sede A.n.m.i. di viale Marinai d’Italia, dove una terza corona è stata deposta dinanzi al monumento che ricorda tutti i caduti della Marina Militare.

In conclusione, l’intervento del primo cittadino: “È importante che la comunità si ritrovi in questa importante manifestazione. Saluto le istituzioni e le forze dell’ordine che portano la loro testimonianza. Un saluto a tutte le persone che oggi hanno voluto partecipare a questa giornata, che non è una mera deposizione di corone, ma un ringraziamento verso chi tanti anni fa ha combattuto e, con il sacrificio della propria vita, ha reso il nostro Paese libero. Il ruolo delle istituzioni è ricordare e fare tesoro di tutto ciò e garantire che le prossime generazioni possano godere della libertà. Questo è un ringraziamento sentito della città che sono qui a rappresentare. Viva la libertà”.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.