RIPATRANSONE – La città di Ripatransone si prepara a vivere l’evento più atteso dell’anno, l’Ottava di Pasqua, Solenne Festività in onore della Madonna di San Giovanni, Patrona della Città e della Diocesi.

La tradizione risale alla Domenica in Albis del 1620, anno in cui i Confratelli di San Giovanni trasportarono a spalla da Recanati il Simulacro della Madonna di Loreto, realizzato da Sebastiano Sebastiani, che da allora assunse la denominazione di Madonna di San Giovanni.

Da quasi quattro secoli è dunque la Confraternita della Madonna di San Giovanni ad organizzare i festeggiamenti in onore dell’omonima immagine, a cui nel 1681 venne concessa l’Incoronazione da parte del Capitolo di San Pietro.

La celebrazione di tale avvenimento avvenne il 10 maggio 1682, data in cui la profonda e sentita venerazione dei cittadini ripani si concretizzò con uno spettacolo destinato ad essere ricordato nei secoli: il Cavallo di Fuoco, Patrimonio d’Italia per la Tradizione, tra i più straordinari spettacoli pirotecnici del Mondo. L’edizione 2019 della manifestazione prevede un’intenso programma di iniziative di natura religiosa e civile.

Nel Calendario degli Eventi, disponibile sul sito ufficiale della manifestazione cavallodifuoco.com e sulla Pagina Facebook Ufficiale, spiccano l’accensione del Cavallino di Fuoco, spettacolo pirotecnico rivolto ai giovanissimi previsto per sabato 27 aprile alle ore 21 in Piazza XX Settembre, e, a seguire, il Veglione del Cavallo di Fuoco presso il Palazzetto dello Sport cittadino.

A partire dalle ore 10 di domenica 28 aprile, data clou dei festeggiamenti, il Centro Storico Cittadino sarà lo scenario della Sfilata della Banda Musicale “Furio Miselli” di Ferentillo (Terni) diretta dal Maestro Luca Panico e del Corpo Bandistico “Città di Ripatransone” diretta dal Maestro Roberto Vespasiani.

Alle ore 12, al termine della Celebrazione Eucaristica presso il Duomo di Ripatransone, verrà impartita la Benedizione al Cavallo di Fuoco in Piazza Ascanio Condivi; a seguire saranno eseguite le Fanfare per il Cavallo di Fuoco dalle due Bande.

La festività religiosa vedrà il suo momento più suggestivo alle ore 18 con la processione del Simulacro Taumaturgico della Madonna di San Giovanni; al suo rientro, dopo la Santa Messa presieduta dal Vescovo Carlo Bresciani, la città comincerà a prepararsi per l’accensione del Cavallo di Fuoco.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.