CUPRA MARITTIMA – Niente lista del Movimento Cinque Stelle alle elezioni di Cupra Marittima. Così l’attivista cuprense Elena Russo spiega la decisione: “Riuscire a comporre una lista risulta spesso un’ardua impresa ed anche quando ci si riesce le probabilità di vittoria sono oggettivamente esigue. La stessa mentalità che impedisce le candidature, agisce anche a livello dell’elettorato, troppo spesso solleticato da promesse che sappiamo bene noi non vogliamo e possiamo fare”.

“Per Cupra è stato così. Paradossalmente più si avvicinava la data delle consultazioni e più aumentavano le defezioni, le dichiarazioni di sostegno esterno e di indisponibilità a candidarsi. Perché avviene? Non c’è una ragione unica ma è un dato di fatto: il 30% di voti raccolti alle elezioni nazionali non si sono trasformati in 12 persone disposte a candidarsi. Nemmeno l’ipotesi di costituire una lista civica appoggiata esternamente è riuscita. Timori, larvate minacce di ritorsioni, promesse di futuri vantaggi in caso di abiura? Forse, ma soprattutto la mancanza di coraggio. Disse Gandhi: se un uomo non è disposto a soffrire qualcosa per le sue idee, o non vale niente lui o non valgono niente le sue idee”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.