SAN BENEDETTO DEL TRONTO  – Oltre alle celebrazioni istituzionali promosse dal comune di San Benedetto, la sezione locale dell’Anpi (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), in occasione delle celebrazioni del 25 Aprile, insieme alle associazioni e partiti politici dell’area di centrosinistra, organizza un corteo “a parte” rispetto a quello organizzato dal Comune “per ricordare le figure dei patrioti sambenedettesi uccisi dai nazifascisti per la lotta per la libertà delle nostre popolazioni” scrivono gli organizzatori che oggi, fra le altre cose, hanno organizzato una conferenza stampa presso la Biblioteca Comunale, non un luogo istituzionale.

Anche quest’anno dunque, potrebbero non mancare le polemiche che, nelle occasioni precedenti, avevano investito la mancata esecuzione di “Bella Ciao” da parte della banda cittadina e che quest’anno vedono un vero e proprio corteo parallelo organizzato da Anpi, sì, ma appoggiato pure da movimenti e partiti aderenti all’area di centrosinistra come Articolo Uno, Rifondazione Comunista, Cgil ecc. mentre non c’è nessuna traccia del patrocinio comunale.

Il programma prevede un corteo che si svilupperà partendo da Piazza Nardone alle ore 16:00 per poi recarsi presso le vie intestate ai patrioti.

Al termine alle ore 18:00, ci saranno proiezioni di video testimonianze, interventi, recitazioni di poesie e musiche e in conclusione una merenda  offerta dalla Coop, in piazzetta Andrea Pazienza (ex mercatino del pesce).


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.