SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un 3-1, quello patito dagli uomini di Magi a Rimini, che rischia di complicare la corsa all’ultimo posto utile per accedere ai playoff. Prima di ogni ragionamento sull’inversione di un trend che sembrava ispirare fiducia fra la bella prestazione di Bolzano e la vittoria casalinga contro l’Albinoleffe, la Samb deve fare i conti con questioni di classifica nettamente più “spicciole”.

La partita col Gubbio, in programma domenica, diventa allora decisiva per il mantenimento del decimo, e ultimo posto, utile a raggiungere l’obiettivo playoff. Perdere contro gli umbri, nella peggiore delle ipotesi, vorrebbe dire subire un sorpasso in classifica visto che gli eugubini avrebbero gli stessi punti ma gli scontri diretti a favore. Per non parlare degli assalti che potrebbero arrivare da Teramo e Giana Erminio, rispettivamente a due e tre punti dalla banda di Magi, ma impegnate sulla carta in due trasferte complicatissime con le prime due del campionato, a Trieste e Pordenone.

Anche un pari potrebbe complicare le cose, però, visto che i rossoblu come detto hanno almeno tre inseguitrici alle spalle e all’ultima giornata saranno impegnati nel difficile derby di Fermo. Non vincere domenica in casa potrebbe dunque allargare il “mischione” di pretendenti al decimo posto e condannare la Samb a mille calcoli e classifiche avulse in vista degli ultimi 90′.

La classifica (tratta da diretta.it)

 

I prossimi due turni

Ecco dunque che ribadiamo l’importanza vitale della sfida col Gubbio, almeno per salvare l’obiettivo minimo di una stagione molto complicata. Il raggiungimento dei playoff, poi, passerà per un incrocio tutto particolare fra Giuseppe Magi e Giuseppe Galderisi. L’allenatore degli umbri allenò infatti la Samb nella stagione 2005-2006 mentre il pesarese Magi ha guidato il Gubbio dal 2015 al 2017 ottenendo una promozione dalla D alla C il primo anno e un sesto posto nella seconda stagione che si concluse, guarda caso, con la sconfitta ai playoff proprio per mano della Samb di Mancuso e Sanderra.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.