PORTO SAN GIORGIO – Imprevisto “particolare” nella mattinata nel Fermano, terminato in maniera positiva.

Un capriolo era rimasto impigliato in una rete metallica di una villetta a ridosso del lungomare Gramsci Nord a Porto San Giorgio.

Attorno alle 8 del mattino la segnalazione di un cittadino ha fatto scattare l’intervento dei Carabinieri di Porto San Giorgio e Carabinieri forestali di Fermo, Polizia provinciale e due pattuglie della Polizia municipale di Porto San Giorgio.

L’animale è un maschio di due anni dal peso di circa 30 chili. Il personale ha inizialmente provveduto ad allargare le sbarre metalliche per permettere al capriolo di essere liberato. L’operazione è stata rapida ma non semplice. Successivamente è stato preso in consegna dalla Polizia provinciale incaricata del recupero della fauna selvatica. Si è poi provveduto a valutare le condizioni prima dell’eventuale liberazione.

Apparentemente il capriolo è stato trovato in buone condizioni, ferito solo in alcuni punti del corpo dalle maglie della recinzione.

Fresco il ricordo dell’animale selvatico a spasso per vari giorni a San Benedetto e recuperato al Molo Sud.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.