SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo e pubblichiamo dall’associazione Antropos.

L’Amministrazione comunale di San Benedetto, con la delibera del giugno 2018 e la successiva concessione in uso temporaneo del parco di villa Cerboni-Rambelli all’Associazione di volontariato per la salute mentale “Antropos”, ha stimolato il lavoro in rete tra associazionismo ed istituzioni del territorio per la soluzione delle problematiche inerenti il disagio psichico.

A tal proposito l’Associazione Antropos dal gennaio 2019, insieme agli operatori della Cooperativa Primavera e soprattutto con gli instancabili volontari del Comitato di quartiere Sant’Antonio, ha coordinato la pulizia del parco, luogo di pregio botanico, che versava da anni in stato di abbandono.

E’ così riemersa la bellezza dei tanti vialetti d’accesso e delle aiuole attigue, con la meravigliosa scoperta dei lastricati originali: tante piastrelle di diversa fattura disposte a mosaico che impreziosiscono l’ambiente e rendono suggestiva la passeggiata all’interno del parco-giardino, tra agrumi, palme e preziose piante d’alto fusto.

Tale iniziativa è la prosecuzione del progetto “Arte per la Vita” che si realizza da cinque anni all’interno del Centro Diurno del Dsm – Dipartimento di Salute Mentale dell’Asur – Area Vasta n. 5.

Nei prossimi mesi, in collaborazione con il Dsm e con il Servizio di Sollievo (Ambito Territoriale Sociale 21), si organizzeranno attività ed eventi per valorizzare e far conoscere alla cittadinaza il parco-giardino nella sua rinnovata veste:
a) etichettatura delle piante e dei fiori (con la collaborazione gratuita dell’Università di Camerino)
b) mostre pittoriche “en plein air”
c) passeggiate didattiche guidate (orientate alle scuole)
d) letture ecologiche e momenti formativi ambientali
e) manutenzione continuativa

Si sottolinea che tale progetto, svolto in sinergia con il Comune, ed il Dsm dell’Asur – Area Vasta 5, ha la finalità di favorire attività a sostegno e sollievo delle persone con disagio psichico e di rendere fruibile alla cittadinanza l’area ripristinata del parco-giardino, in sintonia con il lascito testamentario dell’immobile da parte della famiglia Cerboni-Rambelli.

L’associazione Antropos coglie l’occasione per ringraziare tutti coloro che stanno contribuendo alla realizzazione del progetto: l’Ammistrazione Comunale, nelle persone del Sindaco Piunti, dell’assessore Carboni (Politiche Sociali) e dell’assessore Traini (Politiche Ambientali), che ha creduto dall’inizio nel progetto; il Comitato di Quartiere Sant’Antonio, la Cooperativa Primavera, i soci e gli amici tutti di Antropos che ci sostengono con vero spirito di gratuità.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.