SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La maledizione del tie break colpisce ancora e la De Mitri Volley Angels Project viene sconfitta in casa dalla Ciù Ciù Offida al quinto set (20-25; 25-18; 19-25; 25-19; 8-15)nel campionato di serie B2 femminile. Degli otto incontri che la formazione di coach Napoletano ha concluso al tie break, infatti, solamente uno è stato vinto dalle rossoblù.

Ma nonostante tutto, la De Mitri è ancora in piena lotta per salvarsi, visto che nelle ultime tre gare di campionato affronterà tre dirette concorrenti e nelle gare che valgono doppio finora Pierantoni e compagne hanno sempre fatto vedere tutto il proprio valore. Contro Offida Napoletano schiera all’inizio Benazzi e Pierantoni, Levantesi e Salvucci, Pepa e Tiberi con Conforti e Quaglietti nel ruolo di libero.

L’inizio non è dei migliori con il primo set che va appannaggio delle picene, ma le rossoblù sanno che stanno giocandosi molto della propria permanenza in B2 e premono subito sull’acceleratore pareggiando a 18 la seconda frazione di gioco.

Come però spesso è accaduto alle rossoblù in questa stagione, un passaggio a vuoto nella seconda parte del terzo set dava alle offidane di Luisa Fusco la vittoria. Ancora una volta la squadra di casa provava a scrollarsi di dosso le scorie di un parziale perso e tornava a macinare gioco in modo da conquistare il quarto gioco e almeno un punto, utilissimo per la classifica.

Nel tie break finale non c’era però più quell’agonismo necessario da parte della De Mitri e le ospiti vincevano il set conclusivo abbastanza agevolmente. Nel prossimo turno la formazione marchigiana sarà ospite del fanalino di coda Cerignola alla ricerca della vittoria, ma la compagine pugliese in casa sa farsi rispettare e quindi ci vorrà una prestazione maiuscola per conquistare il successo.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.