SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Venerdì 5 aprile in Comune a San Benedetto del Tronto le organizzazioni sindacali e la Rsu dei lavoratori di Picenambiente hanno incontrato, su richiesta degli stessi, i Consiglieri di minoranza.

“Innanzitutto diamo atto dell’attenzione dei consiglieri di minoranza nel chiedere un incontro con i sindacati territoriali e la Rappresentanza Sindacale Unitaria presenti in Picenambiente, ed aprire un confronto a tutto campo sulle problematiche di una azienda ed un servizio centrale per la città; con tanti nervi scoperti su diritti e sicurezza dei lavoratori, organizzazione del servizio e sua efficacia in termini di pulizia della città” scrivono Cgil e Ugl con un comunicato congiunto.

“Una attenzione certamente positiva” la definiscono i sindacati “la stessa che i sindacati hanno più volte sollecitato al sindaco Piunti, comune capofila, ricevendo come risposta un’assordante silenzio. Abbiamo esposto le  criticità ed i disagi che ci sono  in Picenambiente e la necessità di un cambio di passo in una azienda così significativamente importante per la città ed il territorio; obiettivo, elaborare un piano industriale che rompa le incrostazioni e proietti Picenambiente nel futuro; i sindacati non farebbero mancare una loro fattiva partecipazione. Il confronto di venerdì 5 aprile  è stato franco e corretto. Nei ruoli, sicuramente autonomi e diversi di ciascuno, sono emerse disponibilità a mantenere aperto questo costruttivo e positivo dialogo. La fase che stiamo vivendo in Picenambiente è molto delicata; ma sicuramente il cammino avverrà sotto il segno del cambiamento”.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.