SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Lode consegnata, durante la Festa della Polizia, al Commissario della Polizia di Stato, Massimo Pulcini, per aver dato prova di determinazione operativa e conoscenza delle tecniche investigative mentre era impegnato in una complessa e minuziosa attività investigativa che ha consentito di trarre in arresto un cittadino albanese a carico del quale risultava gravare un ordine di carcerazione”.

Questa è la motivazione per il premio dato al Vice Dirigente del Commissariato di San Benedetto del Tronto durante la cerimonia svoltasi il 10 aprile al Ventidio Basso di Ascoli per il 167° compleanno della Polizia.

Massimo Pulcini, a giugno, andrà in pensione dopo aver prestato servizio nella Polizia, ininterrottamente, per circa quarant’anni. Durante gli anni di servizio è stato sempre impiegato in attività di Polizia Giudiziaria e dal 1990 ad oggi ha sempre ricoperto incarichi di responsabilità e comando di sezioni o di uffici in seno al Commissariato di San Benedetto, determinate alle conclusioni positive delle operazioni di Polizia Giudiziaria e di Sicurezza Pubblica.

In questi anni ha ricevuto numerosi riconoscimenti e tra i più recenti, oltre a quello odierno, le lodi nel 2014 e 2017 per arresto latitante e di responsabili di rapine.

Massimo Pulcini, nato a Colonnella e residente a Martinsicuro, riserva parole dolci alla città di San Benedetto.

“E’ uno dei posti più belli d’Italia – afferma il Vice Dirigente a Riviera Oggi – Mi sono subito trovato bene, fin dall’inizio. Sono originario dell’Abruzzo ma ormai posso considerarmi un sambenedettese d’adozione. La popolazione è sempre stata laboriosa, onesta e umile. Le persone sono molto accoglienti e lo sono state anche con me quando ho iniziato il mio servizio in Commissariato. Ringrazio per l’affetto tutti i cittadini, l’attuale Dirigente Leo Sciamanna, il Questore Luigi De Angelis e tutti coloro che hanno lavorato insieme a me in questi lunghi quarant’anni”.

Nel corso della carriera Massimo Pulcini ha frequentato corsi di specializzazione per la Polizia Giudiziaria e per la Scientifica. Nel 1986 ha superato il concorso per Sottoufficiale, nel 1991 per il ruolo di Ispettore e nel 2018 per Vice Commissario.

Dal 1987 al 1989 ha prestato servizio ad Ascoli e nel 1990 è giunto a San Benedetto.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.