MONTEPRANDONE – Una città più sicura grazie allo sblocco dei fondi del Ministero dell’Interno. Tali fondi finanzieranno il progetto di videosorveglianza del Comune di Monteprandone, che fu presentato dal Comune in risposta ad un bando pubblicato dal Ministero stesso. Il valore complessivo è di 46.848 euro e il finanziamento coprirà metà dell’importo.

Il progetto prevede un sistema integrato di sicurezza urbana intelligente composto da ulteriori 9 telecamere OCR con lettore ottico che permettono la lettura delle targhe dei veicoli in entrata ed in uscita di varchi cittadini con qualsiasi condizione di luce, 5 telecamere panoramiche e l’ampliamento della Centrale Operativa.

“Sul tema della videosorveglianza siamo stati i tra primi nella provincia di Ascoli Piceno  grazie all’impulso dato dall’assessore Matteo Troiani, all’epoca delegato alla sicurezza – dichiara il sindaco Stefano Stracci – dal 2012 ad oggi tutti i punti nevralgici del territorio sono videosorvegliati. Con questi nuovi fondi riusciremo a completare il progetto installando anche dei varchi che ci permetteranno in tempo reale di monitorare il transito di autovetture sospette come ad esempio auto rubate. Sarà un utile strumento di deterrenza, di prevenzione, ma anche di repressione di reati odiosi che in passato hanno colpito i nostri concittadini”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.