PESCARA – Quinto posto blindato. Finirà così il campionato dell’Handball Club Monteprandone, a prescindere dal risultato del recupero del 13 aprile sul parquet della Lions Teramo. Finirà così perché a Pescara i ragazzi di coach Vultaggio, nonostante una manciata di assenze (Mattioli, capitan Coccia, l’infortunato Di Pietropaolo e gli influenzati Parente e Khouaja), centra la tredicesima vittoria dell’anno, la quarta in trasferta.

Il 26-22 finale matura dopo un primo tempo sorprendentemente agevole, tanto che al riposo il punteggio recita 14-7 per gli ospiti. Ma nella ripresa ecco il ritorno di Pescara, che addirittura si porta a due sole lunghezze di distanza. L’HC però resiste, anche grazie a un paio di reti di ottima fattura del terzino classe 2005, Marco Di Girolamo, al rientro dall’infortunio dopo tre settimane.

Il commento del coach monteprandonese, Andrea Vultaggio: “Sono molto felice. Abbiamo ottenuto i 2 punti a dispetto delle assenze, per questo ringrazio i ragazzi che hanno dato il massimo. Sono contento anche per il ritorno in campo di Marco Di Girolamo: per un 2005 non è facile affacciarsi alla serie B e dare un apporto di qualità come ha fatto lui. Ci resta il recupero di Teramo, dove regalerò altri minuti ai nostri giovani”.

Questi i giocatori schierati da Monteprandone a Pescara e le rispettive marcature: A. Di Girolamo, Giambartolomei, Pantaleo 5, Cani 1, Campanelli 7, P. Funari 2, Lattanzi 3, M. Di Girolamo 4, Salladini, Tritto, Curzi, Carlini 4.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.