GROTTAMMARE – In attesa di recuperare la preziosa conferenza di Luigi Clemente dedicata ai figli all’interno delle relazioni familiari, prosegue la serie delle pellicole per la sezione sulla figura filiale nella 24a stagione culturale dell’Associazione Blow Up di Grottammare intitolata Labirinti Familiari: giovedì 4 aprile presso l’Ospitale, Casa delle Associazioni al Paese Alto di Grottammare alle ore 21.15 verrà proiettato “Enclave” piccolo gioiello sconosciuto di Goran Radovanovic, una chicca proveniente dal prezioso catalogo della Federazione Italiana Cineforum.

Un film che nonostante i tanti riconoscimenti internazionali  e la vittoria al Bergamo Film Meeting, è stato praticamente ignorato in Italia e che avremo l’imperdibile occasione di vedere alla sala cinema dell’Ospitale di Grottammare.

Uscito nel 2015, racconta una storia ambientata nel 2004 in Kosovo: in seguito al conflitto, le forze della Nato presidiano il territorio per mantenere la pace. L’enclave in cui vive il piccolo Nenad è quella di serbi all’interno di un territorio a maggioranza albanese. Il ragazzino, isolato dai suoi coetanei albanesi e musulmani, appartiene infatti a una famiglia serba e cristiano ortodossa, formata dal padre Volja, che trova conforto nell’alcol, e dal nonno Milutin, il suo unico interlocutore e compagno di giochi. In un contesto di forte conflittualità politica ed etnica la nuova generazione saprà trovare un modo per pacificare quell’odio così radicato negli adulti? Sapranno i figli liberarsi delle ingombranti catene ereditate dai padri?

L’ingresso è gratuito con tessera-abbonamento alla Federazione Italiana Cineforum 2018-2019, rilasciata dall’Assocazione Blow Up al costo di 10 euro e che può essere sottoscritta velocemente all’ingresso. La tessera F.I.C. consentirà di partecipare liberamente a quasi tutte le iniziative del ricco calendario della rassegna.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.