SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo e pubblichiamo una nota inviata alla redazione dalla signora Maria Gioconda Pignotti in merito alla vicenda del Pino Bar di cui ci siamo occupati qui.

 

Lo scorso settembre, la controversia con il Comune di San Benedetto è stata sottoposta al Consiglio di Stato.

In attesa della sentenza, l’Amministrazione ha ottenuto solamente la disponibilità di fatto dell’immobile, rimanendo responsabile per ogni eventuale violazione di legge, nelle scelte compiute di volta in volta.

Indipendentemente da ciò, l’insegna “Pino Bar” appartiene alla Vitali Bruno s.r.l., è registrata e, in ogni caso, non può essere utilizzata da altri imprenditori o enti pubblici, senza il consenso del titolare.

Con l’occasione desideriamo ringraziarVi per l’attenzione dedicata ad una vicenda che, lungi dall’essere conclusa, appassiona il pubblico, i cittadini e i turisti di San Benedetto: sono circa 2 mila le persone che hanno sottoscritto la petizione a favore dei titolari del Pino Bar.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.