Per vedere il video sulla Samb Basket clicca a partire dal minuto 13

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “La società nasce tre anni fa per raccogliere l’eredità storica del basket sambenedettese – così Giovanni Marzetti, dirigente della Samb Basket, durante la trasmissione “Scienziati nel Pallone“, che ha aperto una finestra anche sulla pallacanestro nella puntata andata in diretta del 2 aprile.

“In tre anni siamo riusciti a portare la squadra in Serie C Gold e domenica prossima ci aspetta l’ultimo sforzo, a Pesaro, per cercare di centrare i play off, che per noi sarebbe un grande risultato. Ma al di là della prima squadra abbiamo un settore giovanile che conta numeri di rilievo: ci sono circa 100 ragazzi nel minibasket, sono numeri significativi ma sappiamo che possiamo fare di più per il bacino di San Benedetto” ha aggiunto Marzetti rispondendo alle domande di Giuseppe Buscemi.

“In prospettiva le ambizioni non mancano ma sappiamo che servono delle fondamenta importanti: quindi un settore giovanile sempre più esteso a partire dai numeri. Dobbiamo anche capire che servono anche la multimedialità, il marketing e gli sponsor per far crescere la società” ha concluso Marzetti.

Con i dirigenti presenti anche due giovani cestisti, il sambenedettese Luca Quinzi e il portoghese Miguel Correia: entrambi sono stati protagonisti, con il resto della squadra, della vittoria nel campionato regionale Under 20 anche se tutti e due sono da tempo aggregati in prima squadra.

“Sicuramente quest’anno è stato un ottimo campionato, abbiamo perso soltanto una partita, adesso ne restano altre tre e siamo molto fiduciosi. Si spera che nei prossimi anni continueremo così, quest’anno abbiamo avuto dei ragazzi che ci hanno aiutati anche se non italiani, uno è Miguel e poi anche due ragazzi inglese” ha spiegato Quinzi.

“Ho deciso di venire in Italia per avere una esperienza nel basket italiano e sono molto soddisfatto anche come esperienza di vita. Ho avuto l’opportunità di conoscere molte persone e spero di poter continuare di restare qui a lungo” ha concluso Correia.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.