ACQUAVIVA PICENA – Il documento principe dell’amministrazione acquavivana è stato approvato durante il Consiglio Comunale del 29 marzo. Il sindaco Pierpaolo Rosetti fa presente come durante l’assise si sia previsto di assumere un mutuo complessivo di 500 mila euro per investimenti: 150 mila euro nella riqualificazione impianti sportivi, 70 mila per la riqualificazione dell’area sovrastante la Castagna, 190 mila euro per interventi sulle strade, 30 mila per la riqualificazione dei Giardini della Fortezza, 50 mila per la Fortezza Medievale e 10 mila in acquisto automezzi.

“Si investe sugli immobili, sulle strutture sportive, sulla riqualificazione di una area verde importante in pieno centro storico e sulle strade, in un paese che non vive nel degrado – scrive il sindaco Pierpaolo Rosetti – Un bilancio che garantisce anche per il prossimo anno scolastico 10 mila euro di contributo per il Piano di Offerta Formativa nelle scuole, i servizi alla Materna ed al Pollicino senza incremento di tariffe, tutti i servizi del settore sociale sino ad oggi garantiti, ed il trasporto scolastico anche qui senza incrementi di tariffe rispetto agli anni precedenti”.

“Certo comprendiamo che è difficile per una opposizione ammettere che, come detto, si continua con il rifacimento della segnaletica, degli asfalti, che è avviato il progetto di riqualificazione dell’impianto di pubblica illuminazione. Quanto all’aumento dell’Imu, che porterà circa 150 mila euro di entrate, nel consiglio comunale del 15 marzo prossimo, con molta apertura, ho chiesto all’opposizione dove vorrebbe recuperare questa somma, ma non ho ottenuto risposte, perché tagliare i servizi, che ci sono, è difficile, molto più facile fare chiacchiere” continua il primo cittadino.

“La Tari, nonostante le problematiche della discarica che aveva comportato per gli anni scorsi un incremento dei costi, vede un aumento dovuto alla necessità di bonificare alcune aree dall’abbandono di rifiuti speciali, quindi, non per il servizio della Picenambiente che resta praticamente invariato” assicura Rosetti.

“Inoltre durante il Consiglio è stato approvato lo schema di convenzione per la gestione della Fortezza Medioevale, per la durata di 30 mesi, dopo la riconsegna da parte della Pro Loco, in cui si richiedono investimenti al gestore, dall’acquisto di sedie a norma, alla realizzazione di sito web e pagina facebook e indicano obblighi precisi nella gestione del servizio – continua – La volontà politica dell’amministrazione è quella di affidarla all’Associazione Palio del Duca, al fine di mantenere un rapporto di collaborazione con una realtà del territorio acquavivano, che ha già dimostrato grande impegno nella riqualificazione della sala del palio, tornata ad essere un gioiello del centro storico e che la vedrà impegnata anche per la Fortezza in investimenti per un migliore utilizzo del bene”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.