SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti scrive una lettera al presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli per conoscere quali siano gli intendimenti in merito all’assetto dei nosocomi nel Piceno dopo il voto dell’Assemblea dei Sindaci del 26 febbraio scorso.

Nel corso dell’ultima riunione della Conferenza dei Sindaci dei Comuni facenti parte dell’Area Vasta 5 è stato approvato un documento, tra l’altro ancora una volta con una maggioranza esigua, che declina come indirizzo del territorio l’assetto delle strutture ospedaliere del Piceno nella presenza di tre plessi, due di base a San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno e uno di primi livello nell’area da tempo proposta dalla Regione nel territorio di Pagliare di Spinetoli.

Poiché tale proposta appare una significativa novità rispetto a quanto sostenuto sinora dalla Regione Marche circa l’assorbimento di tutte le principali funzioni in materia di prestazioni ospedaliere nel nuovo ospedale unico, il Comitato dei Sindaci dell’Ambito Territoriale Sociale 21 di cui San Benedetto è capofila, ne ha discusso nella seduta del 18 marzo scorso.

Dal confronto è emersa la necessità di capire se tale proposta dei tre ospedali sia condivisa e sostenuta dalla Regione e, pertanto, è stato conferito al sottoscritto il mandato di chiedere formali chiarimenti.

Tutto ciò premesso, Le chiedo di sapere se la proposta così come emersa dalla Conferenza dei Sindaci dell’Area Vasta 5 è anche la proposta ufficiale e definitiva della Regione Marche e, in caso di esito positivo, in quali modi e tempi si intenderà darle attuazione, compatibilmente con le risorse umane e finanziarie a disposizione.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.