Riguardo lo sciame sismico che ha interessato tra il 27 e il 28 marzo la costa marchigiana meridionale, con una sequenza di scosse sismiche di relativa bassa entità al largo tra Cupra e Pedaso, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, con la consueta puntualità e competenza, ha realizzato una apposita pagina per illustrare con precisione l’Evento. La riportiamo di seguito per consentire una ampia informazione alla cittadinanza. Qui il link al post originale.

 

Alle ore 10:55 italiane del 28 marzo 2019 un evento sismico di magnitudo Ml 3.6 è stato localizzato dalla Rete Sismica Nazionale dell’INGV a largo della Costa Marchigiana Picena ad una profondità di 8 chilometri.

L’epicentro del terremoto di questa mattina alle ore 10:55 al largo della Costa Marchigiana PIcena.

L’evento è stato localizzato ad una decina di chilometri di distanza dalla costa tra le province di Fermo e Ascoli Piceno. In tabella i comuni entro 20 km dall’epicentro.

In quest’area dalla serata di ieri sono stati localizzati numerosi eventi sismici prima dell’evento delle 10:55 di questa mattina. In totale, alle ore 13:00, sono una quindicina i terremoti verificatesi, 4 di questi hanno avuto una magnitudo maggiore o uguale di 3.0. 

DATA E ORA (ITALIA) MAGNITUDO ZONA
2019-03-28 10:55:36 ML 3.6 Costa Marchigiana Picena (Ascoli Piceno)
2019-03-28 10:22:26 ML 3.1 Costa Marchigiana Picena (Ascoli Piceno)
2019-03-27 23:03:50 ML 3.1 Costa Marchigiana Picena (Ascoli Piceno)
2019-03-27 21:59:18 ML 3.1 Costa Marchigiana Fermana (Fermo)

L’area è in una zona considerata a media pericolosità sismica, come è mostrato dal modello di pericolosità per il territorio nazionale.

La sismicità storica dell’area riporta alcuni eventi di magnitudo stimata (Mw) compresa tra 5.1 e 5.2 nel 1882 (a sud verso San Benedetto del Tronto) e nel 1987 (a nord nell’area di Porto San Giorgio).

Come si evince dalle mappe presenti nell’EarthQuake Report, l’evento sismico di questa mattina è stato quello più risentito della sequenza iniziata nella serata di ieri. In particolare dalla Mappa del risentimento sismico in scala MCS elaborata a partire dai questionari online dal sito http://www.haisentitoilterremoto.it vengono evidenziati risentimenti fino IV grado MCS in alcune località della Costa tra le province di Ascoli e Fermo.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.