TERAMO – La Guardia di Finanza in mezzo agli studenti.

Nei giorni scorsi, presso quattro Istituti scolastici di diversi gradi di istruzione situati nei Comuni di Nereto, Torano Nuovo e Sant’Omero le Fiamme Gialle teramane hanno incontrato gli studenti per parlare di cultura della legalità economica, nell’ambito della settima edizione del Progetto “Educazione alla Legalità Economica”.

L’iniziativa trae origine da un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale della Guardia di Finanza ed il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca finalizzato a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma di attività a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria.

L’intento è di far maturare la consapevolezza del valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, nonché dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Di concerto con il predetto Dicastero, è stato così sviluppato il progetto denominato “Educazione alla legalità economica” che, anche per l’anno scolastico 2018/2019, prevede l’organizzazione, a livello nazionale, di incontri presso le scuole orientati a:

– creare e diffondere il concetto di “sicurezza economica e finanziaria”;

– affermare il messaggio della “convenienza” della legalità economico-finanziaria;

stimolare nei giovani una maggiore consapevolezza del delicato ruolo rivestito dal Corpo, quale organo di polizia vicino a tutti i cittadini, di cui tutela il bene fondamentale delle libertà economiche.

Nel corso degli incontri vi sono state, tra l’altro, dimostrazioni da parte delle unità cinofile antidroga, molto apprezzate dagli studenti, durante le quali “Diderot” ed “Eolo”, questi i nomi dei cani pastore tedesco, hanno dato prova delle loro capacità di ricerca e segnalazione di sostanze stupefacenti occultate su cose e persone.

In particolare va sottolineato il positivo riscontro che l’iniziativa ha riscosso tra gli studenti, nonché l’apprezzamento da parte del corpo docente.

Nei prossimi giorni, proseguiranno ulteriori incontri presso altri Istituti scolastici della provincia.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.