PESCARA – Una vera e propria sfida “amarcord” quella andata in scena nel pomeriggio di ieri a Pescara, presso il Centro Sportivo “Poggio degli Ulivi”, fra due selezioni di ex giocatori di Samb e Pescara.

Organizzata dall’Associazione Italiana Calciatori (Aic), la sfida inizialmente doveva essere un triangolare in cui la vincente avrebbe incontrato a Roma, fra qualche mese, altre compagini di vecchie glorie. La rinuncia dell’Ascoli a partecipare, però, ha trasformato la competizione in una sfida a eliminazione diretta fra rossoblu e biancazzurri.

Vince il Pescara ai rigori dopo i 90′ che sono terminati a reti bianche. “Meritavamo noi ai punti, nel primo tempo abbiamo preso anche un palo” ci dice Paolo Beni, che per l’occasione ha vestito i panni del selezionatore della compagine rossoblu che poteva schierare ex giocatori del calibro di Palladini, Voltattorni, Giancarlo Beni, Ogliari, Mengo, Cudini, Zazzetta, Daniello, Carfagna, Manni, Evangelisti, Bruni, Spinozzi e Attrice. Presente anche Francesco Chimenti alla spedizione.

“Sembravamo una squadra vera” commenta ancora mister Beni “mi ha fatto piacere constatare che, dopo tanti anni, tutti hanno mantenuto la mentalità dei professionisti. Non ce n’è uno che si sia presentato in ritardo”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.