MONTEPRANDONE – Anche questo dado è tratto. Mentre Emerenziana Cappella e Orlando Ruggieri hanno deciso di sfidarsi nelle primarie del Pd previste per il 31 marzo, l’attuale vicesindaco di Monteprandone, Sergio Loggi, ufficializza quanto già affermato nei giorni e nelle settimane scorse e si candiderà a sindaco di Monteprandone con una sua lista civica.

Il progetto sarà presentato nei prossimi giorni insieme ai candidati che sosterranno questa sua discesa in politica iniziata diversi anni fa. Dunque una prosecuzione quasi naturale che sfocerà nella candidatura a Sindaco.

“Come Vice Sindaco di Monteprandone – dichiara Sergio Loggi – mi assumo la responsabilità di guidare un ampio progetto civico, attraverso una campagna di ascolto e confronto con la cittadinanza, e nella definizione di una lista comunale progressista e civica. L’idea è quella di creare una piattaforma aperta a tutti coloro che si riconoscono in questo progetto.  Sono convinto che la scelta del candidato Sindaco non debba essere ridotta a un Sindaco non debba essere ridotta a un regolamento di conti e giochi all’interno di un partito ma debba essere condivisa con tutte le forze politiche progressiste, le associazioni e gli esponenti della società civile del nostro territorio”.

“Dalla prossima settimana incontrerò le categorie produttive, gli operatori sociali, le associazioni e le forze politiche al fine di definire un percorso comune che possa portare alla creazione di una lista civica che abbia al suo interno esperienza e competenze amministrative, capacità di aggregazione, e che sia attenta e sensibile alle problematiche del territorio” continua Loggi.

“Sono fortemente convinto che ci sia un modo diverso di fare politica, lontano da giochi e trame ideate nelle segrete stanze di un partito. Per questo ho deciso di candidarrmi a Sindaco di Monteprandone e mettere al servizio dei cittadini la mia esperienza e il mio entusiasmo” conclude.

 


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.