PORTO SANT’ELPIDIO – Continuano incessanti i servizi antidroga del Comando Provinciale di Fermo su tutto il versante costiero.

In particolare i carabinieri della stazione di Porto Sant’Elpidio, nella tarda serata del 12 marzo, decidevano di operare un controllo ad un noto pregiudicato del posto, che all’atto dello stesso, mostrava evidenti segni di agitazione.

L’uomo, vista la situazione, veniva invitato in caserma per approfondire il controllo. Durante le fasi di avvicinamento al mezzo militare, sferrava un calcio ad uno dei militari, e successivamente uno spintone che lo faceva impattare contro un muretto, sino a procurargli un forte trauma al bacino. Vista l’aggressività del soggetto, si decideva di immobilizzarlo e condurlo immediatamente in caserma.

Giunti sul posto e dopo averlo fatto tranquillizzare, veniva operata la perquisizione personale. Sequestrate sulla persona 80 dosi di hashish e 13 di marijuana oltre che qualche contante provento di spaccio.

L’elpidiense veniva così tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio, resistenza e violenza a pubblico ufficiale oltre che lesioni personali.

A farne la peggio, il sottufficiale Comandante di stazione che per fortuna, dopo aver ricorso alle cure mediche se l’è cavata con una contusione al bacino con lieve versamento e 15 giorni di prognosi.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.