SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Fissore incontra la stampa… col blitz di Roselli. Il difensore rossoblu parla a due giorni dalla più pesante sconfitta stagionale ma prima della sua conferenza stampa anche il mister ci tiene precisare alcune cose, nonostante il suo intervento non fosse programmato dall’ufficio stampa.

Le parole di Roselli nascono in risposta a un’intervista al presidente Fedeli (che si sta rimettendo dopo un’operazione) del Corriere Adriatico ma sono in ogni caso d’attualità per descrivere il momento rossoblu.

“Nella mia carriera non mi sono mai lamentato della squadra come è stato detto (nell’intervista sul quotidiano n.d.r. in cui il patron dice “il mister si lamenta del fatto che la squadra non l’ha fatta lui”), di chi l’ha costruita e neanche stavolta l’ho mai fatto” esordisce il mister. “Ho solo cercato di far rendere al meglio i miei giocatori da quando sono qui e loro hanno dimostrato impegno e dedizione per la causa della Samb. Sono qui per prendermi le responsabilità perché quando si perde la colpa è dell’allenatore. Io accetto tutte le critiche del mondo, anche quelle di difficile interpretazione. Io alleno i giocatori che mi dà la società e non ho chiesto nessuno, non mi sono mai lamentato della rosa a disposizione” chiosa Roselli alla fine”.

Parla Fissore

FISSORE SULLA GARA DI DOMENICA CONTRO IL VICENZA. “Abbiamo parlato della sconfitta di domenica ma la partita con il Vicenza è finita, non si può fare più niente, l’importante è andare avanti con entusiasmo. Noi rivediamo sempre gli errori atti durante la settimana, io l’ho già rivista: i primi 15 minuti sono stati buoni, poi l’episodio del rigore e dell’espulsione è stato decisivo ma nonostante questo eravamo riusciti a reagire, il secondo gol ci ha tagliato le gambe. C’è stata un po’ di difficoltà con la difesa a quattro ma principalmente è stato l’uomo in meno il problema alla lunga”.

SULLA GARA CONTRO LA FERALPI. “Ci rifaremo domenica in un campo difficile come quello della Feralpisalò. Non partiamo battuti, mai.  Gli avversari sono di grande livello, per noi difensori ci sarà da studiare i movimenti delle loro punte”.

SUL SUO TRASFERIMENTO A GENNAIO E SULLA FIDUCIA RISERVATAGLI DAL MISTER. Sono commento della scelta fatta a gennaio, ho trovato un ambiente che è difficile trovare. Sono felice della fiducia del mister, ripaga del lavoro fatto durante la settimana.

 


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.