SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una volta da tutto il Piceno si veniva ad ammirare il Carnevale Sambenedettese. Adesso da San Benedetto si parte per andare nei vari Carnevale che impazzano in tutto il Piceno. La cosa non passa ovviamente inosservata e il segretario comunale del Partito Democratico, Edward Alfonsi, scrive di “un Carnevale triste e povero come non si vedeva da anni a San Benedetto, senza nessuna offerta per i nostri figli nel centro città. Visi lunghi, tristi, sconsolati e persi vagano come zombie per il centro, senza una meta che non c’è, increduli che siano stati abbandonati a loro stessi in un giorno di festa”.

“Fa male ancora di più ripensare al passato glorioso e festaiolo di una San Benedetto che sapeva festeggiare con i carri e richiamava persone da fuori. Oggi invece sono i sambenedettesi ad essere costretti a migrare verso i comuni limitrofi per trovar aria di Carnevale.
Ciò significa non voler bene a San Benedetto, ai sambenedettesi ed in particolar modo ai nostri giovani. Grazie sindaco, grazie giunta” termina Alfonsi.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.