MONTEPRANDONE – Superato l’esame di maturità contro Chiaravalle, agganciata al terzo posto in classifica dopo il 30-19 di sabato scorso, per l’Hc Monteprandone ecco subito un’altra prova del nove.

Quella di sabato 2 marzo alle 19 sul parquet della vicecapolista Nhc Teramo, che nell’ultimo fine settimana non ha giocato (rinviata al 14 aprile la trasferta di Ancona) e che durante la stagione ha perso tre partite in tutto. Nel conto è incluso lo scivolone di fine novembre, al palazzetto di via Colle Gioioso, dove Monteprandone centrò in maniera inequivocabile il primo successo contro una grande del girone Marche-Abruzzo di serie B e dove l’NHC Teramo perse la prima sfida del suo campionato.

Ma il 36-28 di tre mesi fa non può e non deve fare testo. In casa loro gli abruzzesi, 8 vittorie su 8, sono una schiacciasassi. Zero inciampi e l’abitudine, dolorosissima per gli avversari, di segnare gol a grappoli: 294 nelle 8 gare citate, con una media di 36,75. Già, tanti. Ne consegue che sabato Monteprandone è attesa da un impegno quasi proibitivo. Ma dovesse andar bene i blu si prenderebbero, almeno per il momento, il secondo posto (ora distante un punto).

SETTORE GIOVANILE Molto in alto è già l’Under 15 monteprandonese, che martedì ha strapazzato a domicilio, 41-9, Falconara. Prossima tappa, l’8 marzo, al Colle Gioioso contro Cingoli B. Giocherà invece il 10 marzo, l’Under 19, proprio a Cingoli ma contro la squadra A.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.