MONTEPRANDONE – C’è tempo fino al 10 marzo per iscriversi al nuovo servizio gratuito di doposcuola rivolto ai bambini frequentati gli ultimi tre anni della scuola primaria e i tre della secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Monteprandone.

Sotto la guida di operatori professionisti della cooperativa Cooss Marche, che gestirà il servizio per i prossimi cinque anni, i ragazzi svolgeranno attività formative ed educative. Verrà anche attivato un laboratorio di alfabetizzazione informatica e sull’uso consapevole dei social media con attenzione ad opportunità e pericoli della rete come il cyberbullismo.

Il doposcuola si terrà nei seguenti giorni e orari: lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle 14.45 alle 16.45 presso il plesso di via Colle Gioioso e il giovedì, dalle 16.45 alle 18.45 presso il plesso di via Benedetto Croce.

Le domande, redatte su apposito modello disponibile presso l’Ufficio Servizi Sociali di Monteprandone, lo sportello Informativo della Delegazione Comunale di Centobuchi o sul sito istituzionale del Comune alla pagina www.monteprandone.gov.it/politiche-educative/, vanno presentate entro il 10 marzo 2019 con una sola delle seguenti modalità:

  • consegna a mano presso ufficio Servizi Sociali a Monteprandone o Ufficio Protocollo;
  • per posta all’indirizzo: Comune di Monteprandone – Piazza dell’Aquila, 1- 63076 Monteprandone (AP);
  • a mezzo fax al n. 0735 62541;
  • via e-mail all’indirizzo: protocollo@comune.monteprandone.ap.it ;
  • via P.E.C. all’indirizzo: monteprandone@emarche.it

“Invitiamo le famiglie ad usufruire di questo servizio completamente gratuito – spiega l’assessore all’Istruzione Daniela Morelli – non è solo un modo per dare ai ragazzi la possibilità di svolgere attività ludiche e ricreative, integrative alle attività didattiche, ma anche l’opportunità di socializzazione in un ambiente sicuro come quello scolastico”.

 Ricordiamo che il servizio attivato dall’amministrazione comunale, in collaborazione con la scuola, rientra nei progetti sociali finanziati attraverso il “Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate” per il quale il Comune di Monteprandone ha ottenuto un contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri a fondo perduto di 1.900 euro. Il costo complessivo del servizio è di 66.526,85 euro.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.