TORTORETO – Terribile aggressione sulla costa teramana. Nella mattinata del 22 febbraio, intorno alle 9, una donna di Villa Rosa è stata accoltellata sul lungomare di Tortoreto vicino allo chalet Antares. E’ stata colpita dall’ex fidanzato secondo le prime indiscrezioni.

G.M. le sue iniziali. Ha 39 anni. Era rimasta a dormire dal cugino e in mattinata si è incontrata con l’ex fidanzato. Ha subito almeno due coltellate al torace e forse una alla schiena. Al momento in cui scriviamo (10.38) la donna è all’ospedale di Teramo sottoposta alla Tac. E’ in gravi condizioni. E’ stata poi sottoposta a un’operazione chirurgica.

Sul posto personale sanitario del 118 e carabinieri. L’aggressore, che avrebbe tentato di togliersi la vita con il coltello, ora si trova anche lui ricoverato in ospedale ma non sarebbe in pericolo di vita.

AGGIORNAMENTI ORE 14.30 L’aggressore è un operaio di Corropoli. Lui e la 39enne erano conviventi a Corropoli. L’uomo ha riportato ferite (sette giorni di prognosi) dopo aver provato a togliersi la vita. Ora è piantonato in caserma in attesa di essere trasferito nel carcere di Castrogno con l’accusa di tentato omicidio e violenza familiare. Alla base dell’aggressione un litigio avvenuto la sera prima secondo altre indiscrezioni. La 39enne era andata a dormire da un parente a Tortoreto, il convivente si è fatto trovare sotto casa quando la donna è uscita. Hanno cominciato a discutere e lui, prima di accoltellarla, aveva bucato le gomme della sua auto sempre con il coltello.

AGGIORNAMENTI ORE 20 Prognosi riservata per la 39enne accoltellata sul lungomare di Tortoreto dal convivente. Considerati gravi, attualmente, le condizioni della donna, ancora ricoverata all’ospedale di Teramo. Gli investigatori hanno sequestrato il coltello usato per l’aggressione, con lama di 22 centimetri, e le auto di entrambi.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.