Sono molti gli analisti che si chiedono se la fase toro dei mercati non stia ormai giungendo a una fine. Dopo un decennio post crisi assolutamente brillante e di grande ripresa per tutto l’azionario e specialmente quello statunitense, in realtà per ora il nodo più grosso da sciogliere restano le ipotesi di un rallentamento proprio dell’economia statunitense tra il 2019 e il 2020.

In un simile quadro dove fare previsioni resta sempre piuttosto azzardato si stanno muovendo gli investitori che non hanno voglia di starsene con le mani in mano nel 2019. Chi entra nei mercati finanziari in questo periodo deve innanzitutto essere consapevole del nuovo stato di cose. Nel mondo globalizzato dove si investe oggi, basta la minima notizia per scatenare effetti a cascata su una pluralità di azioni, non ci sono limiti di spazio e tempo.

Tuttavia, come ci insegna il caro vecchio Warren Buffett gli spazi per investire si trovano sempre soprattutto se si comprende a quali aziende bisogna rivolgersi nel mercato azionario. Si prenda il caso Volkswagen. Si tratta di un’azienda tra le più importanti al mondo del comparto auto, che è stata coinvolta in uno scandalo relativo alla sua produzione che era molto grave.

Nonostante il duro colpo subito e i molti investitori che hanno pensato bene di vendere le loro posizioni aziendali, Volkswagen è già in ripresa e chi ha acquistato le sue azioni nel momento in cui crollavano di valore, adesso sta già guadagnando perché è stato più furbo degli altri.

In base a questi presupposti andiamo a vedere quali potrebbero essere le azioni migliori da acquistare nel 2019.

Comprare azioni: i consigli di Goldman Sachs

La banca di investimenti e servizi di consulenza finanziaria Goldman Sachs è semplicemente la più grande e più ricca al mondo e ogni anno non manca di pubblicare alcune analisi sullo stato di salute di alcune delle aziende americane meglio quotate in borsa. Andiamo quindi a conoscere i consigli di Goldman Sachs su come si comprano azioni dell’azienda giusta.

Il parametro numero 1 da tenere presente per comprare azioni è fare analisi fondamentale e predittiva dell’andamento economico aziendale, ecco alcuni esempi:

  • Align Technology: questa azienda è tenuta in ottima considerazione perché si stima che possa avere una crescita del 22% delle sue azioni nel 2019. Si occupa della produzione di scanner digitali 3D e aligner trasparenti utilizzati in ortodonzia. La sua sede è a San Jose in California.
  • Amazon: Anche per Amazon si prevede una crescita di un +22%. il colosso dell’e-commerce non ha bisogno di presentazioni. Nato nel periodo della bolla finanziaria dei dot-com, è sopravvissuto quando essa è esplosa. Dopodiché, acquisizione dopo acquisizione, si è ingigantita proponendo prodotti sempre più disparati ai suoi clienti virtuali, nonché servizi sempre più accattivanti.
  • Facebook: Goldman Sachs inserisce anche Facebook, regina dei Social network che ha subito un tonfo in borsa alcuni mesi fa dopo lo scandalo relativo ai dati sensibili. Ma con un pacchetto di oltre 2 miliardi di utenti sparsi per il mondo, e con un team di sviluppatori eccellente, è facile riprendersi. La previsione è una crescita del fatturato di un +27%.

Ecco dunque per comprare azioni nel 2019 la prima cosa da fare è sempre informarsi al meglio sui dati aziendali e sulle previsioni fatte dagli analisti, difficilmente si potranno sbagliare su percentuali di crescita così elevate, il margine di errore resta sempre di un massimo del 10%.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.