MONTEPRANDONE – “Un incontro cordiale”: così il segretario provinciale del Partito Democratico, Matteo Terrani, definisce l’appuntamento di martedì 19 febbraio assieme ai tre potenziali candidati alla poltrona di sindaco per il Pd monteprandonese, ovvero – nel classico ordine alfabetico – Emerenziana Cappella, attuale assessore al Bilancio, Sergio Loggi, attuale vicesindaco e Orlando Ruggieri, già sindaco per due mandati ed ex deputato. Presente anche il segretario del circolo di Monteprandone Alessio Capecci.

“Abbiamo proseguito il ragionamento fatto la settimana precedente, e ci riaggiorneremo lunedì prossimo. Lo scopo era la ricerca di una sintesi, e abbiamo fatto un passo avanti” commenta Terrani.

Passi avanti, ma passi indietro? Qualcuno dei tre è disponibile a ritirarsi dalla tenzone?

“Per ora si sta lavorando per far sì che qualcuno compia un passo, non tanto indietro, ma laterale. Siamo solo al secondo incontro e sono abbastanza fiducioso, l’obiettivo è quello di costruire una squadra compatta dove ognuno abbia un ruolo. Magari in forme e prospettive diverse, non tutti possono essere interessati a stare in consiglio comunale, qualcuno potrebbe aiutare il partito anche a livello provinciale. Io ho registrato un ulteriore passo avanti”.


Copyright © 2020 Riviera Oggi, riproduzione riservata.