SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Nella mattinata di sabato dei ragazzi appartenenti alla associazione studentesca d’ispirazione neofascista “Blocco Studentesco” ha esposto, all’ingresso dell’Is “Capriotti” di San Benedetto, uno striscione che recava la frase: “Più rispetto per i martiri delle foibe” .

Più tardi, con una nota inviata alla nostra redazione (con tanto di foto di quello che i ragazzi chiamano “blitz”) Lorenzo Ponzini e Paolo Collini, giovani militanti dell’associazione, descrivono il motivo del gesto. Una sorta di protesta nei confronti della dirigenza scolastica che, a loro dire, avrebbe “privato gli studenti di assistere ad una conferenza, in ricordo dei martiri delle Foibe, per motivi ancora dubbi.”

“Gli studenti hanno diritto a conoscere la storia del proprio paese, cosa che la dirigenza scolastica gli sta privando per motivazioni alquanto vaghe” continuano i due studenti “perché ricordiamo che i dirigenti hanno detto che il progetto di questa conferenza bisognava presentarlo entro novembre, data in cui ancora dovevano essere nominati i rappresentanti d’istituto”.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.