MONTEPRANDONE – Una presentazione, non molto di più. Ma non roba da poco, considerati i tempi. L’incontro tra i papabili candidati sindaco del Partito Democratico alle elezioni di maggio che si è svolto giovedì 14 febbraio ha avuto toni cordiali ma anche un rinvio a martedì prossimo per quello che potrebbe invece essere un appuntamento più decisivo.

I tre contendenti sono l’attuale vicesindaco Sergio Loggi, l’assessore al Bilancio Emerenziana Cappella e l’ex sindaco Orlando Ruggieri. All’incontro partecipavano anche il sindaco uscente Stefano Stracci, il segretario del circolo Pd comunale Alessio Capecci e il segretario provinciale Matteo Terrani.

“Ho visto incontri politico con clima ben peggiore” ci scherza su Ruggieri. “Ognuno di noi ha espresso le sue aspettative e i motivi per cui intende candidarsi. Ovviamente i nostri tempi sono stretti. Martedì cercheremo una sintesi perché poi occorrerà incontrare sia gli altri partiti che delle associazioni e gruppi cittadini”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Loggi: “Un incontro tra persone serie e responsabili. Cerchiamo di fare una sintesi e di convergere su un candidato unico. Martedì ne sapremo di più”.

Cordialità, dunque, ma attesa per gli esiti del prossimo appuntamento, quando bisognerà capire chi ha la disponibilità di fare un passo indietro, oltre quello, già enunciato, del passo avanti.

E magari attendere novità dagli altri fronti: in serata dovrebbe svolgersi un incontro nel Movimento Cinque Stelle cittadino per capire in che modo i pentastellati monteprandonesi si avvicineranno alle elezioni.


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.