SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 9 febbraio, alla Palazzina Azzurra di San Benedetto, è stata inaugurata “La donna e il mare”, mostra di opere del pittore Fabrizio Scartozzi.

Scartozzi vive e lavora a Ripatransone.

Appassionato sin da bambino delle arti figurative e del disegno, nel 1992 incontra il maestro sambenedettese Mario Lupo che gli trasmette la sua grande passione per la pittura. Negli anni organizza diverse mostre personali e partecipa a diversi concorsi pittorici: al concorso internazionale “D’Annunzio” di Pescara viene premiato per due anni consecutivi.

“Con la mia pittura – dice Scartozzi presentando la rassegna – rappresento la natura che mi circonda, in questo caso il mare, cercando di trasmettere, attraverso i colori, le emozioni che esso mi suscita. Così come facevano gli impressionisti che attuavano il motto “Cogliere l’impressione del momento , l’attimo ….”, il mare può suscitare mille emozioni, come mille sono i suoi mutamenti. Tema della mostra è anche la donna, figura ideale e sinonimo di bellezza, di armonia ma anche, come il mare, di mistero. La figura femminile mi ispira calma e, al tempo stesso, sensazione di tempesta travolgente e forza, è fonte di energia instancabile come le onde del mare”. Tra le opere esposte, “Donna in attesa”, un omaggio al maestro Mario Lupo, e “Veduta del porto di San Benedetto” che sarà donato al Comune che ospita la rassegna.

Scrivono dell’arte di Scartozzi: “…Fabrizio ama l’arte semplicemente perché guardandola e realizzandola riesce a trovare la serenità interiore, a stare bene con se stesso ed il mondo che lo circonda”. (Gian Luigi Pepa). “… Fabrizio ha le caratteristiche che bisogna possedere per intraprendere il cammino dell’arte, un solido bagaglio tecnico. Crea un momento di sospensione, impone a chi lo guarda un silenzio che induce a riflettere….” (Anna Giulia Frida Ciletti).

La mostra resterà aperta fino a mercoledì 20 febbraio con orario 10/13 e 16/19 (chiuso il lunedì).


Copyright © 2019 Riviera Oggi, riproduzione riservata.